CATEGORIE

Regala una Gift Card Per il Bambino
Per la Mamma
Bebu¨
Regala una Gift Card
Abiti e vestitini
Scarpine e calzine
Accessori per capelli
Cappelli, sciarpe
Pappa
Altro
Borse ed accessori
Bandane e foulard
Mamma e figlia
Altri giochi
Bambole
Peluche e doudou
Giochi in legno
Collezionismo
Giostrine da appendere
Bracciali
Orecchini
Collane
Anelli
Nascita
Battesimo
Compleanno
Comunione
Culle
Fasciatoi
Quadri ed illustrazioni
Porta pannolini
Altro
Tappeti
Cornici e portafoto
Cuscini
Copritermosifoni
Carnevale
Halloween
Altro
Libri
Zaini ed astucci
Altro
Inviti e bigliettini
Cake topper
Addobbi
Primo Compleanno
Halloween
Santo Natale
Epifania
Festa del PapÓ
Festa della Mamma
Pasqua
Bavaglini
Copertine
Lenzuola
Borse e contenitori
Fiocchi nascita
Torte di pannolini
Album nascita
Idee regalo
Bagnetto
Catenelle e portaciucci
Fasce e mei tai
Cuscini allattamento
Pannolini lavabili
Altro
Stoffe e tessuti
Lana e filati
Articoli di cartoleria
Articoli per la pittura
Libri e manuali
Schemi e tutorial
Accessori foto baby
Felpe e Maglie
Camicette, Top e Tuniche
Abiti
Gonne
Pantaloni Jeans e Short
Giacche e Soprabiti
Intimo e Costumi
Sciarpe e Foulard
Cappelli e Guanti
Accessori per capelli
Portachiavi e Ciondoli
Pins
Altri accessori
Borse e zaini
Astucci e Borsine
Portamonete e Portafogli
Custodie e Astucci
Beauty Case
Varie
Bracciali e polsini
Ciondoli
Collane
Orecchini
Collane allattamento
Pochette
Borsa a mano
Cappelli
Home ╗ Il blog ╗ La gravidanza interessa a tutta la comunitÓ umana: ecco perchŔ!

Cerca

SEGUICI SU FACEBOOK

Archivio

TAG

La gravidanza interessa a tutta la comunitÓ umana: ecco perchŔ!

Blog » Parola agli esperti » La gravidanza interessa a tutta la comunitÓ umana: ecco perchŔ!

La gravidanza interessa a tutta la comunitÓ umana: ecco perchŔ!

26/09/2018

Parola agli esperti

La gestazione e la vita del bambino nell’utero coinvolgono tutta la comunità umana e non riguardano solo la triade madre-padre-bambino.
Infatti, supportare le gestanti e le coppie affinché vivano gravidanze il più possibile serene può avere un impatto più ampio, perché dare alla luce bambini che abbiano un buon imprinting fin dalla loro vita prenatale potrebbe influenzare l’intera società.

A tal proposito, non saprei usare parole migliori di quelle che prenderò ora in prestito Peter Fedor Freyberg, uno dei maggiori esponenti a livello mondiale di psicologia prenatale:

“Se vogliamo creare un essere umano, una società o un sistema economico sano, non violento e creativo, dobbiamo garantire  le migliori condizioni possibili già dalle primissime fasi dello sviluppo, sia dell’essere umano che della società. Solo allora possiamo ottenere una vera prevenzione della malattia, dei disturbi mentali e fisici, dell’odio, dell’intolleranza, della violenza e della guerra nell’individuo, nella famiglia e nella società.

Il mondo può essere cambiato solo se modifichiamo il modo di intendere il rispetto per la vita fin dalle sue prime manifestazioni. Il cambiamento inizia con il profondo rispetto verso il feto e la sua posizione ecologica nell’utero, il rispetto per la madre, il rispetto per il bambino al momento del parto e il modo in cui viene accolto nella società, con grande dignità, in qualità di essere pari a noi.

È in atto un cambiamento nella coscienza della società circa l’importanza vitale degli eventi che accadono nel periodo prenatale e perinatale per la salute fisica, mentale e sociale. Si assiste ad una maggiore consapevolezza per l’importanza che riveste e per il bisogno di migliorare la vita prenatale e le circostanze che gravitano attorno alla nascita.

La consapevolezza che il feto è già una persona, un partner psicologico e sociale per i propri genitori e, grazie a loro, per la società intera, deve essere messa in primo piano.     
Se saremo in grado di garantire che ogni bambino sia amato e desiderato fin dall’inizio, che sia trattato con rispetto e che il rispetto per la vita sia posto al gradino più alto nella scala dei valori umani e se potremo ottimizzare le fasi della vita prenatale e perinatale senza la frustrazione dei bisogni di base, senza influenze aggressive e psicologicamente nocive, il risultato potrebbe essere quello di una società non violenta. Il modo in cui trattiamo nostro figlio è lo stesso con cui nostro figlio tratterà il mondo. Ciò include anche il feto.”
 

Le ricerche nell’ambito prenatale e perinatale portano, quindi, ad un nuovo punto di vista sui bambini. Questa prospettiva apre nuovi spazi di riflessione rispetto alle competenze e capacità del bambino prenatale e del neonati e rispetto alle modalità di entrare in relazione con loro.

La nostra idea di “chi è un feto/un neonato” ci porta a relazionarci a lui in un modo piuttosto che in un altro. Pensare che un piccolo “non capisce” porta ad un certo tipo di interazione con lui; pensare che invece è una persona consapevole, un soggetto in grado, fin da subito, di percepire ciò che gli sta intorno, provare emozioni, sentire quelle degli altri, interagire,  porta a tutt’altro tipo di relazione, e ciò può influire sia sul suo percorso di sviluppo che, in prospettiva, sulla società tutta.

Ovviamente i ragionamenti, le considerazioni e le riflessioni che questa tematica può suscitare sono innumerevoli ed a vari livelli, compreso quello etico che in questa sede non si è indagato per motivi di spazio e di complessità.

Per concludere:le rievocazioni della nascita sono qualcosa di straordinariamente intimo e rivelatore e ci mettono a confronto con una insospettata intelligenza, suggerendo che i neonati meritano un nuovo status: lo status di persone coscienti. I ricordi della nascita ci comunicano che il bambino possiede una mente. Alcuni di voi troveranno inverosimile l’idea che i neonati siano così consci. Altri diranno: ‘L’ho sempre saputo!’” (D. Chamberlain)


Silvia Iaccarino
Formatrice professionale e psicomotricista
Blog: www.silviaiaccarino.it
Pagina facebook: www.facebook.com/percorsiformativi06

 


Sei un'ostetrica, un pediatra, un educatore dell'infanzia, un logopedista, uno psicologo infantile, un nutrizionista, insomma un esperto nel mondo dell'infanzia e hai la passione per la scrittura? Bebuù sta cercando proprio te per la sua nuova rubrica: la parola agli esperti! Ti aspettiamo! Scrivici una mail ad info@bebuu.it per avere maggiorni informazioni.

 

Precedente

Cerca

SEGUICI SU FACEBOOK

Archivio

TAG

Loading…