CATEGORIE

Regala una Gift Card Per il Bambino
Per la Mamma
Liste Regalo
Bebu¨
Regala una Gift Card
Abiti e vestitini
Scarpine e calzine
Accessori per capelli
Cappelli, sciarpe
Pappa
Altro
Borse ed accessori
Bandane e foulard
Mamma e figlia
Mamma e figlio
Altri giochi
Bambole
Peluche e doudou
Giochi in legno
Collezionismo
Giostrine da appendere
Bracciali
Orecchini
Collane
Anelli
Nascita
Battesimo
Compleanno
Comunione
Culle
Fasciatoi
Quadri ed illustrazioni
Porta pannolini
Altro
Tappeti
Cornici e portafoto
Cuscini
Carnevale
Halloween
Altro
Libri
Zaini ed astucci
Altro
Inviti e bigliettini
Cake topper
Addobbi
Primo Compleanno
Halloween
Santo Natale
Epifania
Festa del PapÓ
Festa della Mamma
Pasqua
Bavaglini
Copertine
Lenzuola
Borse e contenitori
Fiocchi nascita
Torte di pannolini
Album nascita
Idee regalo
Bagnetto
Catenelle e portaciucci
Fasce e mei tai
Cuscini allattamento
Pannolini lavabili
Altro
Stoffe e tessuti
Lana e filati
Articoli di cartoleria
Articoli per la pittura
Libri e manuali
Schemi e tutorial
Accessori foto baby
Felpe e Maglie
T-shirt e Canotte
Camicette, Top e Tuniche
Abiti
Gonne
Pantaloni Jeans e Short
Giacche e Soprabiti
Cappotti e Giubbotti
Intimo e Costumi
Sciarpe e Foulard
Cappelli e Guanti
Accessori per capelli
Portachiavi e Ciondoli
Pins
Altri accessori
Borse e zaini
Astucci e Borsine
Portamonete e Portafogli
Custodie e Astucci
Beauty Case
Varie
Bracciali e polsini
Ciondoli
Spille
Collane
Orecchini
Anelli
Collane allattamento
Borse
Pochette
Borsa a mano
Cappelli
Home ╗ Il blog ╗ Mamma, cosa mi cucini oggi?

Cerca

SEGUICI SU FACEBOOK

Archivio

Mamma, cosa mi cucini oggi?

Blog » Parola agli esperti » Mamma, cosa mi cucini oggi?

Mamma, cosa mi cucini oggi?

15/02/2016

Parola agli esperti

Tra le tante domande che una mamma si pone ogni giorno, comprese quelle esistenziali, questa è sicuramente quella che incute più terrore.

Spesso ci si lascia prendere dal panico, dalla disorganizzazione e perchè no, anche dalla fame, e si ripiega su scelte improvvisate e non sempre salutari né per noi, tanto meno per i bambini. So già cosa state pensando: "è facile parlare, ma quando ti ritrovi a che fare col lavoro, la casa, i figli, e un'altra miriade di cose a cui pensare, il cibo non può che essere catapultato alla fine di questa lunga lista di preoccupazioni." 

E' inutile, il vostro è un alibi che non sta in piedi, e in fondo lo sapete anche voi.

Allora cosa bisogna fare?

Prima di tutto è sbagliato l'approccio: 

- Il cibo non è una preoccupazione, e cucinare può essere una fantastica e soddisfacente valvola di sfogo da tutto lo stress di cui ci carichiamo. Rintagliare del tempo per preparare un pranzo o una cena non è mai tempo perso! 

Organizzazione è la parola d'ordine, certo.

Tornare a casa, stanche e affamate, dover tenere a bada i bambini, aprire il frigo e improvvisare in 10 minuti una cena... ma neanche se foste a masterchef ci riuscireste!

Il primo consiglio per tutte le mamme è questo: comprare una bella lavagna da appendere in cucina! 

Ogni domenica sera, riportare tutta la lista di impegni settimanali, e in base a quelli organizzate un menù giornaliero. Se sapete, ad esempio, che in alcuni giorni lavorerete fino a tardi, o avrete bisogno di fare un pasto veloce perchè i vostri bambini hanno palestra, doposcuola e altri mille impegni, sicuramente, proprio in quei giorni, non vi imbatterete nella realizzazione di un piatto gourmet.

In questo modo, potete avere sotto controllo tutta la situazione settimanale senza lo stress di dover pensare all'ultimo minuto cosa mettere in tavola. E questo vi sarà d'aiuto anche per la spesa.

Passiamo adesso al lato "nutrizionale" della questione.
Cosa inserire nel menu settimanale della vostra famiglia?

- Partite sempre dai legumi! Programmateli per almeno due o tre volte a settimana! Se avete del tempo a disposizione, comprate quelli secchi e cuoceteli dopo un lungo ammollo. Magari potreste prepararne di più e congelarne delle monoporzioni da utilizzare quando non avrete tempo. Associati a verdure e cereali risultano essere un ottimo piatto unico equilibrato. E se vostro figlio storce il naso alla sola vista di un fagiolo, giocate d'astuzia: schiacciati, frullati, o passati diventano una crema che con l' aggiunta di pasta e verdure acquista un sapore del tutto nuovo.

Verdure: fate in modo che siano loro le protagoniste principali di ogni piatto che preparate. Dunque, definite in primo luogo tutte le verdure settimanali (variando il più possibile il colore) alle quali poi abbinare un elemento proteico. So bene che anche questo delle verdure è un tasto dolente: fate scegliere ai bambini la verdura che più amano, e invogliateli a provarne di nuove. Anche in questo caso tentare di camuffarle in qualche modo può essere una buona idea (non c'è bambino che resiste a delle fantastiche polpette di cavolfiore, fidatevi)

Pesce: inserirlo nello schema settimanale almeno 2-3 volte. Non importa se fresco o surgelato, l'importante è che sia di qualità. Evitate prodotti impanati confezionati. Se proprio i bambini preferiscono dei bastoncini di pesce, preparateli voi con del semplice pane grattugiato.

Carni: preferire quelle bianche e limitare il più possibile il consumo di salumi. Anche in questo caso, cercate di ridurre il consumo di prodotti confezionati e/o impanati, spesso realizzati con materie prime  scadenti (wurstel, spinacine, e così via).

Formaggi: molti li considerano "elementi accessori" di un pasto (vedi parmigiano). Ma è importante chiarire che sono un secondo piatto a tutti gli effetti. Dunque, sì ai formaggi ma non più di un paio di volte a settimana .Preferire per quanto possibile il consumo di quelli freschi e limitare quelli stagionati un po' più calorici.

- Uova: un alimento povero ma nutrizionalmente equilibrato (e che può salvarci quando il frigo è vuoto). Anche questo può essere consumato ma non più di una volta a settimana.

- Cereali: non solo Pasta, pane e riso. Esistono una miriade di cereali dall'alto valore nutritivo che spesso vengono poco considerati.

Il mio consiglio è quello di iniziare provando mix di cereali che ben si prestano alla preparazione di zuppe.

Una volta stilata la vostra settimana e comprato l'indispensabile, vedrete che sarà molto più facile seguire una corretta alimentazione senza stress o agitazione. E sarà anche un piacere sperimentare nuovi piatti coi vostri bambini!

Dott.ssa Carla Violano

Carla, Biologa nutrizionista, nemica dell’aspartame e amante dell’aglio in ogni sua forma. Ossessionata dai colori e dall’infinita ricerca della creatività, nutre una passione sconfinata per la fotografia e tutto ciò che è arte. In gennaio 2015 è stata una delle relatrici al convegno AIO CAMPANIA: “Sovrappeso e obesità in età pediatrica: l’educazione alimentare come strumento di prevenzione
 

Sito web:
www.vicanutrizione.it

Pagina facebook:
www.facebook.com/vicanutrizione/
www.facebook.com/Dottssa-Carla-Violano-Biologa-Nutrizionista

 

Precedente Successivo

Cerca

SEGUICI SU FACEBOOK

Archivio

Loading…